Seleziona Pagina

A cosa serve un'ancora per nave?

L'ancoraggio è un'arma a doppio taglio per molti. Da un lato fa parte della navigazione, e le esperienze più belle di un viaggio sono spesso associate a un magico ancoraggio. D'altra parte è complesso, a volte va male, deve essere ripetuto e non è veramente attendibile. Pertanto, è di fondamentale importanza capire come funziona l'ancora di una nave.

Potrebbe interessarti: Cosa sono BABOR e STARBOARD su una BARCA?

Come funziona l'ancoraggio di una barca?

ancora per barca

Conosciamo tutti la funzione delle ancore nelle barche, per mantenere una posizione fissa nello specchio d'acqua. Si tratta di ancorare le manovre sotto il motore.

Esistono diversi tipi di ancore per barche, dalle antiche e decorative alle moderne elettriche, c'è anche l'ancora regolamentare per barche o l'ancora piccola per barche e sono una delle parti superflue in una barca

Aspetti da considerare nell'ancoraggio della barca ...

I seguenti punti sono i più importanti per l'operazione di ancoraggio.

Posizione di ancoraggio

L'ancora della barca deve essere assicurata per le condizioni previste e posizionata esattamente dove vogliamo che sia.

Il problema non è solo che l'ancora deve essere tenuta in qualche modo.

A che serve un'ancora sicura se la nostra poppa è a soli 2 m dalla barca successiva o da un pericoloso affioramento roccioso?

La manovra consiste nel calare l'ancora con precisione millimetrica, inserendo con precisione la lunghezza di catena richiesta e seppellindo l'ancora sotto il motore.

Articolo di interesse: Cos'è il TACCUINO MARE? UTILITÀ e IMPORTANZA in Messico

ancora per barca

Manovra di ancoraggio

Esiste una manovra di ancoraggio standard facile e sicura, purché eseguita correttamente.

Sfortunatamente, questa manovra standard è raramente applicabile, poiché ci sono complicazioni che richiedono un deviazione della manovra standard (dipende molto dalla zona del mare e dalla stagione).

Tuttavia, queste complicazioni sono classificabili e ci sono regole per trattarle.

L'ancoraggio, come la navigazione in generale, è qualcosa che migliora con l'esperienza. A volte è importante, se non sei sicuro, ricontrollare la teoria o chiedere consiglio ad altri esperti, poiché l'importanza di farlo in modo accurato è della massima importanza.

Chiedi anche alla gente del posto o ai pescatori e ai capitani di porto, poiché transitano costantemente nella loro zona marittima.

Leggi anche: L'IMPORTANZA del PARAMEDICO Lavoro in CROCIERA

Quando si ferma un'ancora di una nave?

Un'ancora adeguata mantiene bene la trazione orizzontale, ma non quella verticale.

Quando caricata orizzontalmente, un'ancora può sviluppare molte volte il suo peso in forza di tenuta e per servire al meglio questo scopo primario, nonché vari scopi secondari come gestibilità.

All'aumentare della trazione orizzontale, un'ancora adatta affonda ulteriormente nel terreno, aumentando così la capacità di tenuta. Per fare ciò, devi prima avere abbastanza peso morto e una forma adeguata per restare a terra.

Tuttavia, non è più possibile scavare con un tiro orizzontale, motivo per cui è così importante che l'ancora con il suo asse sia assolutamente piatta a terra.

Con il tiro verticale un'ancora teoricamente non è affatto sostenuta, ma si oppone solo al tiro con il proprio peso.

Questo è utile per il recupero dell'ancora, anche se a volte può essere difficile recuperare un'ancora ben sepolta dalla terraferma.

Come regola generale si può dire che con Ad ogni grado di sollevamento del gambo dell'ancora dal fondale, l'ancora perde circa il 4% della sua forza di tenuta. A 5° questa è una perdita del 20%, a più di 25° l'ancora praticamente non tiene più.

catena dell'ancora

Cosa viene utilizzato per tenere un'ancora di una nave?

Le ancore per navi a fune singola di solito hanno una catena di piombo di 5 o 10 metri.

La catena è robusta e il suo carico di rottura è nettamente superiore a quello delle funi ed è assolutamente resistente.

Il suo peso lo rende estremamente resistente alla tensione durante il traino della barca, lo sa chiunque abbia provato a spremere uno stendibiancheria carico.

E catena non tesa significa che parte della catena è a terra e il suo peso assicura che il gambo dell'ancora sia piatto a terra e quindi l'ancora venga tirata solo orizzontalmente.

Inoltre, la catena a terra funge da ancora di per sé, perché provoca attrito sul terreno.

La catena è assolutamente flessibile. Può essere piegato tra due maglie di catena a 90° e oltre.

Devi leggere l'articolo: Come funziona un giubbotto di salvataggio?

Lunghezza della catena

Il percorso di catena sott'acqua dovrebbe sempre avere una pendenza: il più ripida possibile dalla prua verso il basso, se possibile appiattita sul fondo, quindi preferibilmente in piano sul fondo. Questa forma assicura che la trazione dell'albero di ancoraggio sia parallela al fondo.

La lunghezza richiesta della catena dipende dalla profondità dell'acqua. Pertanto, la profondità dell'acqua viene spesso utilizzata come misura diretta della lunghezza della catena ed è chiamata lunghezza della catena pari a quattro volte la profondità dell'acqua (1: 4).

Più forte è il vento, più catena è necessaria, perché la barca tende la catena. Pertanto, la lunghezza necessaria della catena dipende dalla forza del vento prevista.

La forza della corrente (marea) è solitamente secondaria alla lunghezza della catena, in quanto la corrente allinea la barca, ma non la sollecita molto. Ma ovviamente questo dipende dalla corrente, dal numero di eliche, fisse o pieghevoli, dall'asse bloccato o meno, tra gli altri.

Dato che sai come funziona l'ancora di una nave, spero che prendi in considerazione questi aspetti e che quando ancori la nave in porto, tutto vada bene.

Leggi anche: Cosa devi sapere sulla PROPELA de BARCO

a SCARICA è ARTICOLO Clicca su un file PDF QUI

Altri blog che potrebbero interessarti...